L'ideològ

di Stefano Diana

Category: disillusionismo

Alta Velocità e guai della scienza

Il fallimento crescente del metodo scientifico, che rischia di togliere le fondamenta allo sviluppo di cure mediche e tecnologie pericolose, ci riguarda tutti. Un ennesimo effetto collaterale della visione del progresso come accelerazione cieca piuttosto che condivisione e stabilità. Da un articolo di The Economist.

La dannazione del PIL

Il Prodotto Interno Lordo è un numero che somma tutte le transazioni in denaro di un Paese. L’economia standard assume – senza alcuna dimostrazione – che questo PIL sia una misura sensata della ricchezza e del benessere di una società di esseri umani. La crescita del PIL dovrebbe significare quindi un aumento della sua ricchezza […]

La decrescita in breve

La missione totalitaria della crescita è incompatibile con le leggi fondamentali della natura e va sostituita al più presto con l’obiettivo della stabilità. Una decrescita fondata su sobrietà e autoproduzione, e ostile alla miserabile ottica del PIL, è probabilmente l’unica strada che resta, per amore o per forza.

Il concorsone per la scuola e l’abdicazione all’umano

Ho provato il test del concorsone per la scuola. E’ un agghiacciante spioncino sul futuro. Fatto quasi completamente di miseri quiz di logica e informatica, seleziona gli insegnanti più simili a ingegneri e tecnici mettendo così alla radice del sapere e della vita dei bambini – i futuri cittadini – un razionalismo miope, estraneo alle emozioni, profondamente anti-umano.

Per gli uomini e le donne di buona volontà

La continua crescita della violenza sulle donne, nonostante gli appelli e la nostra parvenza di civiltà, grida che c’è qualcosa di radicalmente sbagliato nelle ricette e nei concetti che abbiamo al riguardo. La via contro la violenza passa altrove: per la conoscenza delle reazioni automatiche dei nostri corpi e per una collaborazione tra i sessi edificata su questa conoscenza condivisa. Provo qui a partire da una confessione.

"Io sono come i nostri scultori: l’umano mi appaga. Vi trovo tutto, persino l’eternità."